La Mort de Staline (2017) | The Nutcracker and the Four Realms torrent | El Internado

Category: Monografie


Risultati immagini per Mio Figlio NeroneUn film di Steno. Con Brigitte BardotVittorio De SicaAlberto SordiGloria SwansonFurlanetto.  Comicodurata 90 min. – Italia 1956MYMONETRO Mio figlio Nerone * * * - - valutazione media: 3,20 su 9 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Nerone tenta in ogni modo di far uccidere la madre Agrippina, unica persona che riesca a tenergli testa complicandogli la vita con continue sollecitudini alla guerra. Anche Seneca e Poppea si danno da fare per eliminare la vecchia imperatrice, che però sembra avere cento vite. Alla fine Nerone ce la fa, e insieme alla madre fa uccidere tutti quelli che lo hanno aiutato e che gli sono venuti a noia, moglie compresa. Continua a leggere

Regia di Sam Mendes. Un film Da vedere 2015 con Daniel CraigLéa SeydouxRalph FiennesBen WhishawNaomie HarrisDave Bautista.Cast completo Titolo originale: Spectre. Genere Spionaggio – USA2015durata 148 minuti. Uscita cinema giovedì 5 novembre 2015 distribuito da Warner Bros Italia. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 – MYmonetro 3,16 su 90 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

La morte sfila per le strade di Città del Messico e dietro la maschera di un teschio. In missione per conto di M, la defunta M che gli ha lasciato un video e un incarico spinoso da risolvere, James Bond sventa un attentato e uccide Marco Sciarra, terrorista legato a SPECTRE, una misteriosa organizzazione criminale e tentacolare. Il suo colpo di testa gli aliena Gareth Mallory, il nuovo M alle prese con pressioni politiche e Max Denbigh, membro del governo britannico che non vede l’ora di mandare in pensione i vecchi agenti dell’MI6 e di controllare con tanti occhi le agenzie del mondo. Congedato a tempo (in)determinato, Bond prosegue la sua indagine contro il parere di Mallory e con l’aiuto dei fedeli Q e Moneypenny. Tra un funerale e un inseguimento, una vedova consolabile e una gita in montagna, l’agente 007 stana Mr. White, una vecchia conoscenza con crisi di coscienza e una figlia da salvare. Bond si fa carico di entrambe e protegge Madeleine Swann dagli scagnozzi di SPECTRE, amministrata dal sadico Franz Oberhauser. È lui l’uomo dietro a tutto, è lui il megalomane da eliminare. Madeline la chiave per risalire. Per risalire alla sua nemesi, per risalire il suo tempo perduto. Continua a leggere

Risultati immagini per In Nome del Popolo sovranoRegia di Luigi Magni. Un film con Nino ManfrediSerena GrandiAlberto SordiMassimo WertmüllerLuca BarbareschiElena Sofia Ricci.Cast completo Genere Storico – Italia1990durata 110 minuti. – MYmonetro 3,73 su 15 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Siamo nel 1849, nel momento in cui la Repubblica romana dovette arrendersi alle truppe dell’esercito francese capitanate dal generale Oudinot. La cronaca dell’avvenimento in questione e gli altri accadimenti a Roma e nel resto dell’Italia sono la materia del film di Luigi Magni. Molti sono i personaggi che sfilano: il prete barnabita Ugo Bassi, papa Pio IX, Luciano Manara, celebre esponente monarchico, i patrioti Daverio, Messina, Narducci, Dandolo, il poeta Belli e Goffredo Mameli, autore dell’inno italiano. Affresco condotto con mano sicura da Magni anche se le interpretazioni non sono mai folgoranti. Continua a leggere

Risultati immagini per Nell'Anno del SignoreRegia di Luigi Magni. Un film Da vedere 1969 con Nino ManfrediClaudia CardinaleEnrico Maria SalernoBritt EklandRobert Hossein.Cast completo Genere Commedia – Italia1969durata 117 minuti. – MYmonetro 3,70 su 24 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Nella Roma papalina due carbonari compiono un attentato e subito sono catturati dai gendarmi. Un gruppo di popolani romani cerca di salvarli, ma inutilmente. Rimane libero però il Cornacchia, che continua a fare l’oppositore scrivendo versi irriverenti sulla statua di Marco Aurelio.

Continua a leggere

Risultati immagini per Star Wars: Clone Wars

Star Wars: Clone Wars è una microserie televisiva animata statunitense creata da Genndy Tartakovsky e ambientata nell’Universo espansodi Guerre stellari.

Ambientata durante le guerre dei cloni e collocata cronologicamente tra L’attacco dei cloni e La vendetta dei Sith, è composta da tre stagioni, comprendenti in totale 25 episodi: I primi venti episodi sono di tre minuti ognuno (e compongono le prime due stagioni), i rimanenti cinque episodi invece di dodici minuti (che fanno parte della terza stagione).

La serie, nel 2007 era considerata il miglior prodotto televisivo legato a Guerre stellari mai creato.

La serie originale consiste in 20 episodi della durata di tre minuti, che compongono la stagione uno e due (poi conosciute con il nome di Volume 1), e 5 episodi della durata variabile tra i dodici e i quindici minuti, che vanno a comporre la terza stagione (poi conosciuta come Volume 2). I 25 episodi sono per la maggior parte composti da enfatizzate scene d’azione, battaglie e scontri, a discapito di un minor sviluppo della trama.

Lo show segue i Jedi nella loro battaglia contro la Confederazione dei Sistemi Indipendenti, guidati da Dooku. Molti personaggi principali apparsi nei film (come Anakin Skywalker, Obi-Wan Kenobi, Yoda, Mace Windu, Palpatine, Dooku, Grievous, C-3PO, R2-D2 e Padmé Amidala) ritornano nella serie. Alcuni episodi, inoltre, si concentrano sulle avventure in solitario di personaggi minori apparsi nei film, comeKit Fisto, Ki-Adi-Mundi, Shaak Ti e Aayla Secura. Continua a leggere

Locandina Uccellacci e uccelliniUn film di Pier Paolo Pasolini. Con Femi BenussiTotòNinetto DavoliUmberto BevilacquaAlfredo Leggi.  Fantasticob/n durata 88 min. – Italia 1966MYMONETROUccellacci e uccellini * * * * - valutazione media: 4,23 su 19 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Come in tutte le favole, non c’è una storia ben definita in questo film: il pretesto narrativo è dato dalle considerazioni filosofiche (in chiave marxista) di un vecchio corvo che si rivolge a due uomini, padre (Totò) e figlio (Davoli). Il corvo sembra convincere il suo limitato pubblico con la saggezza delle sue parole, ma appena si presenta il problema della fame, gli “irragionevoli” umani gli tirano il collo e se lo mangiano. L’allegoria è chiara; il film una tardiva possibilità che Pasolini offrì al grandissimo Totò. Continua a leggere

Immagine correlataLa vita e l’opera del famoso attore raccontata da voci celebri e narratori d’eccezione (da Ben Gazzarra e F.Murray Abraham a Liliana de Curtis). Un racconto appassionato e appassionante dei suoi incredibili successi ma anche delle inattese tragedie, come la cecità che lo colpì senza interrompere la sua brillante carriera. Attraverso materiale inedito, composto da manoscritti, lettere d’amore, fotografie, poesie e canzoni mai pubblicate, sono raccontati al pubblico gli aspetti più segreti e privati dell’uomo Antonio de Curtis. Continua a leggere

Risultati immagini per La Principessa e il RanocchioUn film di Ron Clements. Con Oprah WinfreyJohn GoodmanKeith DavidJim CummingsJenifer Lewis.  Titolo originale The Princess and the FrogAnimazioneRatings: Kids, durata 97 min. – USA 2009. – Walt Disney uscita venerdì 18 dicembre 2009MYMONETRO La Principessa e il Ranocchio * * * - - valutazione media: 3,37 su 50 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

New Orleans, età del jazz. Tiana lavora sodo e senza sosta per accumulare il denaro che servirà a realizzare il sogno che lei e il padre formularono quando era bambina: un ristorante, con ottimo cibo e ottima musica. Intanto il principe reale Naveen sbarca in Lousiana e le ragazze della città impazziscono per vederlo, ma lui si lascia presto abbindolare dal malvagio Facilier, dedito alle arti oscure, e finisce trasformato in un ranocchio. Scambiando la bella Tiana per una principessa, nel corso di una festa da ballo, implora da lei il bacio che, secondo le favole, lo farà tornare umano ma accade l’imprevisto ed è Tiana a trasformarsi a sua volta in una graziosissima, viscida ranocchia. Continua a leggere

Risultati immagini per MulanUn film di Barry CookTony Bancroft. Con Miguel FerrerHarvey FiersteinFreda Foh ShenJune ForayJames Hong.  AnimazioneRatings: Kids, durata 91 min. – USA1998. – Walt Disney MYMONETRO Mulan * * * 1/2 - valutazione media: 3,75 su 26 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Da un poema cinese di duemila anni fa, la Disney ha tratto il film del Natale ’98 destinato a sfidare per la prima volta un altro cartoon ad alto costo: Il principe d’Egitto prodotto da Spielberg. La giovane Mulan, nel momento in cui gli Unni superano la Grande Muraglia, si traveste da uomo per sostituire nella guerra il padre infermo. Riuscirà così a salvare non solo la vita dell’Imperatore ma anche quella del capitano di cui si innamorerà. 700 tra disegnatori, animatori e tecnici, 60 milioni di dollari di budget e 5 anni di lavoro hanno portato a un film che torna ad occuparsi del ruolo della donna (come già Pocahontas). Continuano a non mancare gli animaletti simpatici (impagabile il draghetto Mushu) e le battute decodificabili solo dal pubblico adulto. Il travestimento si ribalta nel sottofinale e saranno proprio i soldati più “machi” a ritrovarsi in abiti femminili. Molto curati anche i personaggi di contorno (vedi la nonna Fa) anche se il finale molto “made in Usa” rischia di rovinare il clima e di dichiarare troppo esplicitamente le intenzioni della produzione. Straordinaria la scena di battaglia sulla neve. Continua a leggere

Risultati immagini per Leone d'oroIl Leone d’oro è il primo premio che viene assegnato nell’ambito della Biennale di Venezia in diverse arti, anche se solitamente viene associato alla Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia ed alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, rassegna cinematografica lagunare nata nel 1932.

Il premio porta questo nome solo dal 1954; precedentemente era conosciuto come il Leone di San Marco (tra il 1949 ed il 1953) e prima ancora (nel 1947 e 1948) come il Gran Premio Internazionale di Venezia.

Precedentemente, fino al 1942, il massimo riconoscimento della rassegna era la Coppa Mussolini, che risentiva ovviamente sin dal nome del rovente clima politico propagandistico dell’epoca, che veniva assegnata doppiamente, sia per il miglior film italiano, che per il miglior film straniero.

Leone d’oro (1946-oggi)

Anno Film Regista Nazione
1946 L’uomo del Sud (The Southerner) Jean Renoir Stati Uniti Stati Uniti
1947 Sirena (Siréna) Karel Steklý Cecoslovacchia Cecoslovacchia
1948 Amleto (Hamlet) Laurence Olivier Regno Unito Regno Unito
1949 Manon (Manon) Henri-Georges Clouzot Francia Francia
1950 Giustizia è fatta (Justice est faite) André Cayatte Francia Francia
1951 Rashômon (Rashômon) Akira Kurosawa Giappone Giappone
1952 Giochi proibiti (Jeux interdits) René Clément Francia Francia
1953 Il Leone d’oro non venne assegnato.
1954 Giulietta e Romeo Renato Castellani Italia Italia
1955 Ordet – La parola (Ordet) Carl Theodor Dreyer Danimarca Danimarca
1956 Il Leone d’oro non venne assegnato.
1957 Aparajito Satyajit Ray India India
1958 L’uomo del risciò (Muhomatsu No Issho) Hiroshi Inagaki Giappone Giappone
1959 La grande guerra Mario Monicelli Italia Italia
Il generale Della Rovere Roberto Rossellini Italia Italia
1960 Il passaggio del Reno (Le passage du Rhin) André Cayatte Francia Francia
1961 L’anno scorso a Marienbad (L’année dernière à Marienbad) Alain Resnais Francia Francia
1962 Cronaca familiare Valerio Zurlini Italia Italia
L’infanzia di Ivan (Ivanovo Detsvo) Andrej Tarkovskij URSS URSS
1963 Le mani sulla città Francesco Rosi Italia Italia
1964 Deserto Rosso Michelangelo Antonioni Italia Italia
1965 Vaghe stelle dell’Orsa Luchino Visconti Italia Italia
1966 La battaglia di Algeri Gillo Pontecorvo Italia Italia/Algeria Algeria
1967 Bella di giorno (Belle de jour) Luis Buñuel Francia Francia
1968 Artisti sotto la tenda del circo: perplessi (Die Artisten in der Zirkuskuppel: ratlos) Alexander Kluge bandiera Germania Ovest
19691972 La mostra non fu competitiva.
1973 La mostra non fu organizzata.
19741976 La mostra non fu organizzata: vi fu una sezione “cinema” nell’ambito della Biennale di Venezia.
19771978 La mostra non fu organizzata: vi furono due retrospettive nell’ambito della Biennale di Venezia.
1979 La mostra non fu competitiva.
1980 Atlantic City, USA (Atlantic City) Louis Malle Stati Uniti Stati Uniti
Gloria – Una notte d’estate (Gloria) John Cassavetes Stati Uniti Stati Uniti
1981 Anni di piombo (Die bleierne Zeit) Margarethe von Trotta bandiera Germania Ovest
1982 Lo stato delle cose (Der Stand der Dinge) Wim Wenders bandiera Germania Ovest
1983 Prénom Carmen (Prénom Carmen) Jean-Luc Godard Francia Francia
1984 L’anno del sole quieto (Rok Spokojnego Slona) Krzysztof Zanussi Polonia Polonia
1985 Senza tetto né legge (Sans toit ni loi) Agnès Varda Francia Francia
1986 Il raggio verde (Le rayon vert) Eric Rohmer Francia Francia
1987 Arrivederci ragazzi (Au revoir les enfants) Louis Malle Francia Francia
1988 La leggenda del santo bevitore Ermanno Olmi Italia Italia
1989 Città dolente (Beiqing chengshi) Hou Hsiao-Hsien Taiwan Taiwan
1990 Rosencrantz e Guildenstern sono morti (Rosenkrantz And Guildenstern Are Dead) Tom Stoppard Regno Unito Regno Unito
1991 Urga – Territorio d’amore (Urga) Nikita Mikhalkov URSS URSS
1992 La storia di Qiu Ju (Qui Ju da guansi) Zhang Yimou Cina Cina
1993 America Oggi (Short Cuts) Robert Altman Stati Uniti Stati Uniti
Tre colori: Film Blu (Trois couleurs: Bleu) Krzysztof Kieślowski Francia Francia/Polonia Polonia
1994 Vive L’Amour (Aiqing Wansui) Tsai Ming-liang Taiwan Taiwan
Prima della Pioggia (Pred doždot) Milcho Manchevski Macedonia Macedonia
1995 Cyclo (Xich-lo) Tran Anh Hung Vietnam Vietnam
1996 Michael Collins (Michael Collins) Neil Jordan Regno Unito Regno Unito
1997 Hana-bi – Fiori di fuoco (Hana-bi) Takeshi Kitano Giappone Giappone
1998 Così ridevano Gianni Amelio Italia Italia
1999 Non uno di meno (Yi ge dou bu neng shao) Zhang Yimou Cina Cina
2000 Il cerchio (Dayereh) Jafar Panahi Iran Iran
2001 Monsoon Wedding – Matrimonio indiano (Monsoon Wedding) Mira Nair India India
2002 Magdalene (The Magdalene Sisters) Peter Mullan Irlanda Irlanda
2003 Il ritorno (Vozvrašcenje) Andrei Zviagintsev Russia Russia
2004 Il segreto di Vera Drake (Vera Drake) Mike Leigh Regno Unito Regno Unito
2005 I segreti di Brokeback Mountain (Brokeback Mountain) Ang Lee Stati Uniti Stati Uniti/Taiwan Taiwan
2006 Still Life (Sanxia haoren) Jia Zhang-ke Cina Cina/Hong Kong Hong Kong
2007 Lussuria – Seduzione e tradimento (Se, jie) Ang Lee Stati Uniti Stati Uniti/Taiwan Taiwan
2008 The Wrestler (The Wrestler) Darren Aronofsky Stati Uniti Stati Uniti
2009 Lebanon (Lebanon) Samuel Maoz Israele Israele
2010 Somewhere (Somewhere) Sofia Coppola Stati Uniti Stati Uniti
2011 Faust (Faust) Aleksandr Sokurov Russia Russia
2012 Pietà (Pieta) Kim Ki-duk Corea del Sud Corea del Sud
2013 Sacro GRA (Sacro GRA) Gianfranco Rosi Italia Italia

Risultati immagini

Hardware Wars is a 1978 short film parody of a teaser trailer for the science fiction film Star Wars: Episode IV – A New Hope. The thirteen-minute film, which was released almost 18 months after Star Wars: Episode IV – A New Hope, consisted of little more than inside jokes and visual puns that heavily depended upon audience familiarity with the original. The theme song is Richard Wagner‘s famous “Ride of the Valkyries“.

The film begins with the text “Meanwhile — in another part of the galaxy — later that same day”. A household steam iron flies through space, fleeing a toaster, which fires toast at it. Two robots named 4-Q-2 (who looks like the Tin Man from the 1939 film The Wizard of Oz) and Arty-Deco (a canister vacuum cleaner), escape from the evil Empire. After launching from the ship (a cassette player) in an escape pod (a cassette tape), they land on a desert planet (a watermelon). They are found by young Fluke Starbucker (played by future multi-platinum award-winning music producer Scott Mathews) who finds a video message saved on Arty-Deco. It is a loop of Princess Anne-Droid saying “Help me, Augie Ben Doggie, you’re my only hope.” Continua a leggere

Risultati immagini per Dünyayi Kurtaran AdamUn film di Çetin Inanç. Con Cüneyt ArkinAytekin AkkayaHüseyin PeydaMehmet UgurFüsün Uçar.  Fantascienzadurata 91 min. – Turchia 1982.

Guerre e devastanti cataclismi hanno sgretolato il pianeta Terra al punto che alcuni suoi frammenti sono andati a disperdersi nello spazio dando forma a nuovi piccoli asteroidi. Su uno di questi mondi sconosciuti precipita il caccia spaziale dei piloti turchi Murat e Ali, danneggiato nel corso di una battaglia contro una flotta di astronavi che muove alla conquista del nostro sistema solare. I due amici, usciti sani e salvi dallo schianto, si ritrovano in un arido tavolato costellato di piramidi e sfingi identiche a quelle dell’antico Egitto e vengono accolti da un popolo che subisce la dominazione di un crudele Signore della guerra desideroso di impadronirsi dell’universo e di scoprire il segreto dell’immortalità. Gli impavidi astronauti si mettono al servizio di una bella principessa, ma Ali troverà la morte nell’epico conflitto contro le forze del Male… Çetin Inanç realizza la versione turca di Guerre stellari, intrisa di propagandistica esaltazione della cultura islamica, sulla base di un raffazzonato canovaccio piratato dalle idee e dalle sequenze del classico di George Lucas Continua a leggere

Locandina italiana PocahontasUn film di Mike GabrielEric GoldbergAnimazioneRatings: Kids, durata 85 min. – USA 1995. – Walt Disney MYMONETRO Pocahontas * * * - - valutazione media: 3,22 su 21recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Nel 1607 John Smith, uno dei tanti colonizzatori inglesi, giunge nei territori che oggi hanno il nome di Virginia. Gli indiani Powhatan vi vivono da sempre e debbono difendersi dall’avidità di una parte dei coloni. John è lì per spirito d’avventura e nei suoi diari, pubblicati nel 1624, racconterà di essere stato fatto prigioniero dagli indiani e di aver ottenuto la libertà grazie all’intervento della figlia del capo, la principessa Pocahontas. La vera storia della ragazza è riportata dalle cronache: dopo l’incontro con Smith (e la successiva separazione) si convertì al cristianesimo, sposò un altro colono e venne condotta in Europa. Morì alla giovane età di 22 anni. Continua a leggere

Locandina Thrilling

Un film di Carlo Lizzani, Ettore Scola, Gian Luigi Polidoro. Con Nino Manfredi, Walter Chiari, Alberto Sordi, Sylva Koscina, Alexandra Stewart.Commedia, b/n durata 112 min. – Italia 1965.MYMONETRO Thrilling * * * - - valutazione media: 3,15 su 9 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Film diviso in tre episodi intitolati rispettivamente: Il vittimista, Sadik e L’autostrada del sole. Nel primo Manfredi interpreta un insegnante di latino che va dallo psicanalista perché convinto che la moglie voglia ucciderlo; il luminare gli consiglia d’abbandonare l’amante ma sarà lei ad eliminarlo. Nel secondo, Chiari è costretto dalla moglie a fingersi un eroe dei fumetti neri. Nel terzo, Sordi è un automobilista con l’auto in panne, costretto a trascorrere la notte in una locanda gestita da violenti maniaci. Continua a leggere

Alberto Sordi (Roma, 15 giugno 1920Roma, 24 febbraio 2003[1]) è stato un attore cinematografico, doppiatore e regista italiano.

Importante interprete della storia del cinema italiano, con Ugo Tognazzi, Vittorio Gassman, Nino Manfredi e Marcello Mastroianni fu uno dei “mostri” della commedia all’italiana[2] nonché, insieme ad Aldo Fabrizi e Anna Magnani, rappresentante della romanità. Si è cimentato anche in ruoli drammatici dove ha dato prova della sua versatilità di attore.

Continua su Wikipedia

In arancione i film trovati:

Continua a leggere

Locandina Il prigioniero di Amsterdam

Un film di Alfred Hitchcock. Con George Sanders, Edmund Gwenn, Joel McCrea, Herbert Marshall, Eduardo Ciannelli.Titolo originale Foreign Correspondent.Avventura, Ratings: Kids+16, b/n durata 119 min. – USA 1940. MYMONETRO Il prigioniero di Amsterdam * * * - - valutazione media: 3,46 su 7 recensioni di critica, pubblico e dizionari

Un reporter scopre che un rappresentante del movimento pacifista inglese non è morto assassinato come qualcuno tenta di far credere, ma è prigioniero di una nazione che vuole carpigli preziosi segreti. Il capo dei rapitori è un importante personaggio britannico, della cui figlia il nostro eroe è innamorato. Allo scoppio della guerra, il traditore muore durante un incendio aereo che coinvolge anche la figlia e il giornalista. I due giovani, però, si salvano.

Vittorio Domenico Stanislao Gaetano Sorano De Sica (Sora, 7 luglio 1901Neuilly-sur-Seine, 13 novembre 1974) è stato un attore, regista e sceneggiatore italiano.

Una delle figure preminenti del cinema italiano e mondiale, è stato inoltre attore di teatro e documentarista. È considerato uno dei padri del Neorealismo e, allo stesso tempo, uno dei più grandi registi ed interpreti della Commedia all’italiana.[1]

Continua a leggere la biografia su Wikipedia

Qui sotto il riassunto dei film trovati:

Continua a leggere

Totò – Monografia

Photobucket Pictures, Images and PhotosTotò, nome d’arte di Antonio Focas Flavio Angelo Ducas Comneno di Bisanzio De Curtis Gagliardi, più semplicemente Antonio De Curtis (Napoli, 15 febbraio 1898Roma, 15 aprile 1967), è stato un attore, commediografo, paroliere, poeta e sceneggiatore italiano. Soprannominato “il principe della risata”, è considerato uno dei più grandi interpreti nella storia del teatro e del cinema italiano[2].

Nato Antonio Vincenzo Stefano Clemente da Anna Clemente e Giuseppe De Curtis (che lo riconobbe legalmente soltanto nel 1937), fu adottato nel 1933 dal marchese Francesco Maria Gagliardi Focas.

Totò spaziò in tutti i generi teatrali, con oltre 50 titoli, dal variété all’avanspettacolo, alla “grande rivista” di Michele Galdieri, passando per il cinema, con 97 film interpretati dal 1937 al 1967, e la televisione, con una serie di 9 telefilm diretti da Daniele D’Anza poco prima della scomparsa.

Continua a leggere

Locandina Star Trek Beyond

Un film di Justin Lin. Con Idris Elba, Sofia Boutella, Zoe Saldana, Simon Pegg, Chris Pine.Titolo originale Star Trek Beyond. Fantascienza, Ratings: Kids+13, durata 122 min. – USA 2016. – Universal Pictures uscita giovedì 21 luglio 2016. MYMONETRO Star Trek Beyond * * * - - valutazione media: 3,05 su 26 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

James Kirk e l’equipaggio della USS Enterprise raggiungono la stazione spaziale Yorktown, appena completata e pronta a ospitare milioni di persone. Di fronte a una richiesta di aiuto, Kirk decide di intervenire per scoprire cosa si nasconde al di là di una nebulosa. Scoprirà di essere atteso con ansia da forze ostili. Continua a leggere

Locandina Alberto il grande
Ad Alberto Sordi si riferisce l’appellativo contenuto nel titolo di questo documentario, dedicato al più grande interprete della commedia italiana dai fratelli Carlo e Luca Verdone. A raccontare la vita e la carriera di Sordi ci sono le testimonianze di amici, registi, colleghi, collaboratori e studiosi, tra i quali Franca Valeri, Gigi Proietti, Pippo Baudo, Claudia Cardinale, Gian Luigi Rondi, Goffredo Fofi, Ettore Scola, Enrico e Carlo Vanzina, Christian De Sica. Insieme a sequenze tratte dai suoi film, video e immagini inediti – provenienti dagli archivi di Medusa, Rai, Cinecittà Luce, Fondazione Alberto Sordi e Associazione culturale Enrico Appetito – contribuiscono a

Continua a leggere